Nella luce nera di un’umanità negata

copertina_vacca-page-001

Se disabitiamo le parole/non avremo mai una casa/se non diamo un’anima ai piedi/non saremo mai una strada…”

Ed ancora :

“E adesso siamo sotto l’anticielo/ la luce nera che sparge la sua cenere/ il Caos vuole il dubbio/ ma poi semina disordine/ nelle anime violate/ dalla colpa, dal torto e dallo sbaglio…”

Ecco ciò che Nicola Vacca nella sua “splendida” raccolta  Luce nera (Marco Saya edizioni) ci propone:

la possibilità di guardare in faccia il male assoluto.

Siamo come dormienti, spettatori e fruitori passivi del “nulla”;

di quel vuoto oscuro, disabitato dalla parola e dall’azione, per cui non possiamo non sentirci complici.

Privi di contenuti e di riferimenti ci accontentiamo di “vivere” una umanità nullificata, sopraffatta dalle tenebre dell’inazione e del relativismo fine a se stesso. Eppure il nostro autore ci fa comprendere che è proprio nella notte più buia, quella senza stelle, che si può avvertire la presenza e la nostalgia della luce, la nostalgia e il desiderio di metterci alla ricerca di quelle rare tracce di umanità che sembrano ormai perdute.

Luce nera è un’opera che non stigmatizza il dubbio, il Caos, ma lo ricomprende e lo pone come condizione, ormai necessaria, per aprirci alla luce. Se le parole cambiano le cose il libro di Nicola Vacca ne è un fulgido esempio. Un uomo lontano dall’Uomo non può che restare nel buio della violenza, dell’egoismo e della sua autodistruzione.

Nicola Vacca ci sprona, nello spirito di un riscatto laico e lontano da ogni dogmatismo, ad agire e reagire per rifondare una “humanitas” sopraffatta dal “niente” di una cultura corrotta o assente.

Ci perdonerà l’autore se, per concludere questa nostra  riflessione, vogliamo citare alcuni versetti famosi tratti dal Vangelo secondo Giovanni…

” La luce splende nelle tenebre ma le tenebre non la hanno accolta”.

Grazie Nicola per ricordare attraverso i tuoi versi, di non avere paura della notte più nera e di donarci quella luce che si fa poesia:

prassi di una umanità dimenticata e negata.

Domenico Frontera

 

Un pensiero su “Nella luce nera di un’umanità negata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...