Simenon e le storie nere dell’animo umano

Georges Simenon è uno scrittore perfetto che ha dimostrato di conoscere nei minimi particolari l’arte del romanzo.

L’inventore del commissario Maigret è stato nella sua scrittura padrone indiscusso della misura del racconto.

Tra il 1929 e il 1962 Simenon ha scritto centosessantotto racconti.

Nei racconti degli anni Quaranta e Cinquanta ritroviamo le atmosfere dei suoi romanzi duri.

Adelphi, che sta pubblicando l’opera intera del grande scrittore belga, non sta trascurando nulla e ha inserito nel suo catalogo anche i racconti.

È appena arrivato in libreria, nella traduzione di Marina Di Leo, Lo scialle di Marie Dudon e altri racconti, un volume che raccoglie testi scritti in Vandea nel 1940 e apparsi l’anno successivo su un settimanale francese.

Dieci racconti (otto dei quali inediti in Italia) in cui lo scrittore anticipa i temi fondanti dei suoi più belli romanzi duri.

Storie nere dell’animo umano in cui è dettagliata l’indagine dei personaggi. Simenon entra nel cuore ferito delle sue creature, ne analizza le sconfitte, mette in evidenza la loro angoscia, non lascia nella al caso quando descrive i loro comportamenti.

Racconti duri, come i suoi romanzi, in cui accanto alla cattiveria del genere umano troviamo l’inesorabile analisi dell’autore che non fa sconti a quel velo nero che si posa sul cuore con tutto il suo potere malefico.

È il nero il collante di queste storie che si leggono come romanzi brevi.

Piccoli gioielli di scrittura dove trovano posto il vuoto e il delirio dei tanti personaggi che si muovono senza alcuna direzione.

Simenon anche nei racconti si conferma maestro sublime del nero e senza sbavature con le sue storie chiama in causa il lettore con la sua scrittura da dio delle parole e lo inchioda alla pagina, rendendolo spettatore privilegiato di quel umanità dolente, sempre rappresentata con tutte le sue miserie in tutti suoi libri così proprio come si mostra nella vita di tutti i giorni, ieri come oggi.

Anche nei suoi racconti Georges Simenon è implacabile e spietato, come nei suoi romanzi anche qui è molto duro e sa essere vero e disincantato nel descrivere questo nostro universo poco umano e il suo delirio.

Nicola Vacca

(Georges Simenon, Lo scialle di Marie Dudon e altri racconti, Adelphi, pagine 172, € 12,00)

2 pensieri su “Simenon e le storie nere dell’animo umano

  1. Appena esce un suo libro lo compro, come ho fatto con questo libro che non ho ancora letto. Amo Simenon, sono cresciuta con lui 🙂
    Grazie per la sua recensione che mi ha stimolato il desiderio di leggere subito questi racconti.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...