La breve vita di un irregolare scrittore di versi

Beppe-Salvia-537x350

Beppe Salvia è un poeta vero. Mi chiedo, se non si fosse tolto la vita a soli trentun anni, cosa ci avrebbe raccontato oggi la sua limpidezza geniale. Nella sua esistenza vissuta da irregolare, egli ha eletto la solitudine desertica a condizione dominante del proprio breve passaggio sulla terra. Il cuore è sempre stato il filo conduttore dei suoi versi. Tutte le inquiete, intime lacerazioni dell’anima sono permeate dagli emozionanti richiami dei sentimenti. È muovendo dalle parole che bruciano il cuore, che il poeta inizia il suo viaggio verso la meta della passione.

Una scrittura non facile, anzi impegnativa e tutta da decifrare, quella di Beppe Salvia: ma espressione di un mondo poetico sincero, in cui è assai facile, invece, lasciarsi catturare da immagini suggestive, che sempre hanno al centro il cuore e sempre alludono al valore etico dei sentimenti.

vitecolmediversi-683x1024

I poeti veri, come Beppe Salvia, è difficile incontrarli. Per questo la loro opera merita un riconoscimento assoluto. Oggi i suoi libri sono introvabili e il suo nome, come spesso accade, è quasi del tutto dimenticato. Per fortuna non tutto il mondo editoriale è insensibile nei confronti di una delle voci poetiche più autentiche del secondo Novecento. Nel 2004 esce da Il ponte del sale I begli occhi del ladro, antologia curata da Pasquale di Palmo, mentre nel 2006 vede la luce, per Fandango, Un solitario amore, volume che raccoglie tutte le poesie di questo genio irregolare – che della sua breve vita ha lasciato traccia nell’inquietudine di versi sempre rivolti al cuore del mondo. È stato Zanzotto a scriverlo:

La sua poesia, che ha una luce di giovinezza e di alba e nello stesso tempo qualcosa appunto di terribilmente teso verso lontananze imprendibili, lascia una parola lacerata fra gli uomini e la volontà di riprendere contatto con il “cuore del mondo”.

Beppe Salvia è un poeta alto perché sulle pagine riversa tutta la grazia di una parola capace di stupire per la beatitudine da cui muove, regalandoci una vertigine di emozioni. La sua poesia, così, è una lunga lettera appassionata indirizzata a un mondo che sta perdendo la sua luce di umanità.

Cuore (cieli celesti), il suo capolavoro, dà ampiamente conto di questa straordinaria sensazione di coinvolgimento passionale.

Non luci non serene passioni di

nuda vastità dimorano gli uomini,

ma vagabonde mete ed improvvise

rauche voci come fosser nodi

d’un filo che circonda, perimetro,

la rete che pescano; refe, mite

artificio che sospirando filano

arcolai opachi come vetro

e pur d’umane ammende è colma sfera

ogni speranza,

lume nuovo vedo

nel filo del vetro, dietro la vera

vita la sorte ch’è un sospetto, sete

appagata d’altra sete, serica

brezza che muove cespi dell’erica

minuta; tela che ha perle rosee

luci serene occhi degli umani.

Le parole quotidiane guardano alla semplicità delle cose, del cuore; si fanno reperti preziosi, che il poeta offre come «bellissimi doni». Leggere versi come questi è un’esperienza irrinunciabile: nelle fiammate passionali di un simile talento si trovano intatte tutte le verità nascoste che la parola – quando sia scritta e pensata con il cuore – è in grado di rivelare. Con semplicità e schiettezza, il poeta stringe tra le mani la vita e allo stesso tempo se la lascia sfuggire. La grandezza di questa poesia è allora nella tensione tragica che spinge l’amore a essere sempre una cosa vera.

Il canto lirico di Beppe Salvia è destinato a durare nonostante il precoce logoramento della sua breve, eppure così intensa, esperienza esistenziale. Un poeta vero, perché al cuore ha affidato le beffe più dolci e più misere del dolore e della memoria.

Nicola Vacca

(Da Vite colme di versi. Ventidue poeti dal Novecento. Galaad edizioni 2016, pagine 96)

.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...