La poesia di Nicola Manicardi

foto nicola

Nicola Manicardi scrive versi scomodamente adagiato sulle curve del quotidiano. Giorno per giorno annota sulla pagina la sua immanenza. Non gli interessa altro che il qui e ora del suo passaggio. La sua poesia è fisica, concreta e corporale e ha in sé un’essenzialità limpida che non tradisce  il vissuto. Non ci si nasconde dietro le parole, questo dovrebbe sapere il poeta.Non ci si dovrebbe nascondere quando si ha a che fare con la poesia.

Nicola Vacca

Ho paura dei poeti

tutti intenti ad essere poeti,

alla ricerca del ” ricercato” ,

sempre oltre la Luna .

Pestando merda

invocano l’aulico,

e se provi a dire che la merda è  merda

creano un aforisma .

Ho paura dei poeti

quando il credo sovrasta il respiro

quando il concreto

diventa cretino,

e se la menano col destino.

Come stai?

Bene.

È la fesseria più grande ;

è costringerci con bugia a dire :

che la vita è bella .

La vita è  vita

dall’inguine su e giù;

solo resto calmo

su un disegno di un bambino

perché lui non ha colpa

e noi,

 la colpa dei suoi disegni.

…..

Non so

quanto nervo avrà – il giorno,

nel suo scorrere – fatiche.

Non so

quanto colesterolo , avrà l’ira,

e ,quanti trombi chiuderanno

le nostre sistole – nel silenzio.

Non so,

se le rughe avranno ragione,

e il filler -contorno occhi sarà panacea.

Credo

nel potassio dopo un pianto,

e nel magnesio , che calmi il vivere.

Il giorno è un condensato di metalli ,

persone , e scempi – partendo dalle rime buccali.

Il nostro herpes,

che si propaga,

nella violenza -che trova vita.

Non so

quanto nervo,avrà -il giorno.

Fumi , di chimica e aliti,

alibi in tasca -prezzi scontati, sui però…!!

Non so

quanto olio avrà la dondola,

l’ulivo è in camera da letto,

le margherite avranno le spine

e i bambini stanno già,

facendone corona.

I denti da latte hanno finito

di fare colazione ,

alle sette mi chiedo, perché andare a capo?

Non è già a capo il tempo?

I successi e le sconfitte,

negli amori e lasciti?

La zuppa di latte

aveva solo resti – sui bordi ;

ed io andavo a capo

in un bacio d’un( mio) difetto

di non aver trascritto un sorriso

prima d’aver toccato labbra.

I denti da latte li persi

oltre la serratura

poco prima di chiudere il portone ,

quando il giorno mi obbligo’ ad andare a capo

infilandomi – due rughe a caso.

Volevo stare in giardino , coi merli

a rompere il mattino

facendo scherzi da prete alle farfalle ,

ai lombrichi gonfi di terra ;

poi sentii una voce ,

mi diceva…” guarda che devi andare” ,

erano i denti maturi ,

che mordono pane di giorni

e spolpano l’osso delle mie paure.

Nicola Manicardi

(Mi chiamo Nicola Manicardi , vivo e  a Modena. Lavoro in sala operatoria, nell’ospedale policlinico Universitario della medesima città.

Rivesto il ruolo di infermiere di sala operatoria, e guida di tirocinio per gli studenti che frequentano il corso di laurea in Scienze Infermieristiche.
Oltre al lavoro intrapreso, la mia passione è  la poesia, la prosa; e di qualsiasi forma letteraria mi dia da pensare.
Amo l’immediatezza e la forza poetica, la veridicità a volte cruda che testimonia i fatti.
Scrivo.
Scrivo da oltre vent’anni, e leggo ciò che non conosco.
Oggi più che mai sono attratto sa questo mondo che raccoglie e racconta , le brutture di questo vivere, e fessure di luce che ne colgono il vero; a volte di pace, spesso di tormento.
Raccontare il giorno, è il mio scopo, senza voli pindarici, senza forzature di penna, con l’intento – anche con ironia – di “snocciolare” il frutto dell’immobile letargo che stiamo vivendo, ora in Italia, ora in Europa , ora in  noi.)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...