Incontro con Andrea De Carlo

con andrea.jpg

Venerdì scorso presso la libreria Guida a Salerno Andrea De Carlo ha presentato L’imperfetta meraviglia, il suo nuovo romanzo pubblicato da Giunti. È stata una bellissima serata e mi ha fatto piacere conversare con Andrea, incalzato dalle domande di Cristina Marra.

Una di quelle belle presentazioni in cui il libro è il pretesto per parlare di altro. Con Andrea, oltre che del suo libro, abbiamo parlato di letteratura e di vita. Siamo entrati nel suo modo di scrittore e ci ha raccontato dell’importanza di disertare i ruoli per scrivere e inventare storie in assoluta libertà.

L’imperfetta meraviglia, infatti, io l’ho letto come il libro di uno scrittore ritrovato che ha riscoperto i tempi magnifici degli esordi e che finalmente ha trovato una nuova strada disertando i ruoli patinati dello scrittore di successo.

Andrea De Carlo nei primi anni Ottanta pubblicò Treno di panna e Uccelli da gabbia e da voliera.

Due libri che decretarono la nascita di uno scrittore promettente. Un romanziere  che in un certo senso ha rappresentato  una generazione.

Nel corso degli anni successivi la narrativa di De Carlo subì un’inversione di rotta. I libri che pubblicò in seguito non avevano più lo stesso mordente dell’esordio.

Adesso arriva L’imperfetta meraviglia, il diciannovesimo libro dello scrittore milanese. Sono davvero contento di aver ritrovato lo scrittore che amavo un tempo.

Abbiamo parlato anche di questo ritornando con la memoria a quella stagione irripetibile degli anni Ottanta in cui abbiamo letto esordi folgoranti di scrittori che hanno poi rappresentato una generazione (Tondelli, Del Giudice, Lodoli Veronesi e lo stesso De Carlo).

Milena Migliari con i suoi equilibri instabili e la sua creatività inquieta è un personaggio che coinvolge subito il lettore.

La gelataia italiana che, in una Provenza colta nella decadenza di una stagione autunnale, crea con una tensione d’artista gusti raffinati per palati non comuni intreccia la sua vita relazionale con incertezze esistenziali e ansie.

Milena sa che nella vita reale i torti sono irreparabili, i danni permanenti e i pensieri tristi magari si nascondono per un po’ ma  ritornano. Insomma, sa che nell’esistenza la meraviglia è imperfetta.

Andrea De Carlo mette sulla pagina una fenomenologia di esistenze in cui è il complesso mondo delle relazioni umane a dettare le regole di un gioco in cui la letteratura somiglia sempre di più alla vita.

Milena dice addio agli uomini e cerca un rapporto stabile con Viviane e Nick, la stella del rock  che non è convinto del suo rapporto con Aileen.

Intorno a queste due vite che hanno in comune la ricerca della meraviglia imperfetta, De Carlo scrive un romanzo in cui un eccellente ritmo musicale si fonde con la leggerezza di una scrittura che sa guardare a fondo negli aspetti più intimi di tutti i tratti in comune che i due protagonisti scoprono di avere già dal loro primo incontro.

L’imperfetta meraviglia è la storia di Milena e Nick, la gelataia e la rockstar che scoprono di non avere un rapporto ordinario con il mondo, entrambi proiettati a cercare il baricentro delle proprie esistenze orfani di quella bellezza perduta che rende uniche le persone.

Il loro incontro è un segno del destino. Tutto è iniziato con un blackout e si è consumato nella meraviglia imperfetta di un gelato consumato in due, che prima di sciogliersi ha suggerito a Nick e a Milena la strada per riprendersi le proprie vite e continuare a essere se stessi fino in fondo.

Andrea De Carlo scrive una storia semplice che è anche una narrazione di ampio respiro. Una scrittura brillante, perfetta e ironica con cui lo scrittore racconta che tutto il meglio della vita lo si trova nelle imperfette meraviglie di quei istanti che somigliano alla felicità e che bisogna viverli fino in fondo, perché sono destinati a non durare, o a durare poco.

Caro Andrea, è stato davvero bello ritrovarti come uno scrittore  che non è mai stanco di raccontarsi attraverso la vita con tutta la poesia  dei suoi incontri inaspettati e per questo meravigliosi.

Nicola Vacca

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...