Rino,il graffio, la poesia e la libertà

rino_gaetano

Le canzoni graffianti e le riflessioni amare e ironiche di Rino Gaetano oggi sono denunce che hanno il sapore di una profezia che si è avverata.

Ieri Rino ha cantato l’Italia grottesca, quella che oggi da veramente il peggio di sé.Da nemico giurato di tutti i politici, ha cantato con nostalgia il suo sud stando sempre dalla parte della gente e dei diseredati.

Con la Calabria e con Crotone sempre nel cuore entra nel mondo dei cantautori italiani con un’originalità dirompente e irriverente.

«Per l’ironia e l’intelligenza dei suoi testi, per il suo songwriting schietto e graffiante, Rino Gaetano merita davvero un posto accanto ai più grandi esponenti della canzone italiana. Il suo universo è affollato di santi che salgono sul rogo “vestiti d’amianto”; di donne immaginarie che filano la lana e fiutano tartufi; di cieli blu e di notti stellate, di amabili puttane e detestabili politici d’ogni schieramento. Irride e commuove, con l’anarchica eccentricità dei poeti cantastorie. L’Italia delle P38 e della strategia della tensione, nelle sue canzoni, diventa un paese surreale, diviso tra fiaba e dramma, passioni sentimentali e contraddizioni sociali. Un paese che Gaetano ha sempre amato, ma che quasi mai l’ha voluto comprendere», così scrive  su Ondarock Emanuele Tirelli.

Rino Gaetano con le sue canzoni ironiche di denuncia del potere è stato un’irriverente spina nel fianco della cultura conformista e perbenista.

Con la sua musica e con la poesia si è ribellato al sistema. In molte canzoni ha dato voce a chi voce non aveva e soprattutto non ha mai risparmiato critiche alle deviazioni di ogni forma di potere e delle sue trame occulte.

Molti avrebbero voluto mettere il bavaglio alla libertà di Rino. Lui ha continuato a cantare e a scrivere fuori dai ranghi, alzando sempre il tiro come un cecchino dissacrante.

Dalla parte degli eretici e degli infedeli,  Rino Gaetano e stato un cantautore ( ma soprattutto un grande poeta) che ha rappresentato un unicum nella storia della musica italiana.

Coltivando il gusto del paradosso e del nonsense, Rino Gaetano nei suoi testi non ha fatto sconti al suo tempo e ne ha denunciato pesantemente tutte le sue incongruenze politiche, sociali e economiche.

«Credo che nella categoria, diciamo, “cantautori” fosse quello più anomalo rispetto alla regola». Così disse di lui Lucio Dalla.

Questo è vero.  Non sono modelli cui avvicinarlo. Rino Gaetano era esclusivamente Rino Gaetano. L’altro modo di essere cantautore essendo semplicemente se stesso con la sua unica e disperata irriverenza di raccontare e dissacrare il proprio tempo senza mai rinunciare a scrivere e a pensare con la propria testa, consapevole di essere un antieroe ironico e pungente, un antitaliano che nelle sue canzoni ha lasciato il ritratto di una nazione corrotta, malata, benpensante e conformista il cui stato di salute negli anni più recenti è peggiorato.

Rino Gaetano resta davvero “il figlio unico” della canzone italiana che, come Pasolini e Carmelo Bene, è riuscito con la sua arte a testimoniare lo scandalo di questo Paese bacchettone e ciarlatano con tutti i suoi vizi sporchi.

A quarant’ anni  dall’uscita di Aida, le parole di Rino Gaetano sono la  metafora che meglio dipinge  l’Italia di ieri e di oggi: una donna divisa tra l’amore per la patria e il padre e quello per il suo padrone. Le parole giuste per denunciare tutti i misfatti di un paese completamente in rovina.

Nicola Vacca

Annunci

One thought on “Rino,il graffio, la poesia e la libertà

  1. Gaby17 se sostienen con publicidad relacionada con el automovilismo, que facturan mucho menos que Carburndo, por eso tienen espacio en radio nada mas (a Campeones le alcanza para el Garaje TV. Tanto Campeones como Cali tienen exelentes periodistas, imparciales sobre todo. Lo que dice Leonardo es cierto, a Cali lo echaron porque les hacia “cosquilla” a Cacho y Cia. Daniel lo que decis no me sorprende, por lo que propongo que invitemos a los periodistas de esta web a que opinen del tema, ya que por suerte nosotros lo hacemos libremente con respeto y sin censura, lo que agradecemos a visionauto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...