Céline: lo scrittore e l’uomo

celine (1).jpg

 

 

La corrispondenza tra Céline e Marie Canavaggia, fedele segretaria di una vita, copre quasi l’intera  parabola letteraria del grande scrittore. Anche nelle relazioni epistolari, l’autore di Morte a credito si mostra polemico e schietto. Vomita con genialità le sue parole che feriscono e scuotono. Quando scrive a Marie l’uomo Céline si mette completamente a nudo, racconta la sua crudele condizione di essere umano perseguitato dal conformismo dei benpensanti. La sua segretaria è una confidente particolare in cui lo scrittore ha una fiducia incondizionata.

Una scelta esaustiva della corrispondenza tra  Céline e Marie è stata qualche anno fa in un volume (Lettere a Marie Canavaggia, Archinto pagine 170, 17 euro).

Tra confidenza e intimità letteraria lo scrittore  si rivolge alla sua collaboratrice per raccontare la vita attraverso la passione per la scrittura.

Dall’esilio danese Céline trova in Marie la sua interlocutrice  privilegiata che lo tiene in vita in un momento particolare della sua esistenza, in cui sta scontando l’odio del mondo letterario semplicemente perché ha scritto dei libri politicamente scorretti.

Egli si sente “un operaio che non molla”, sempre pronto a sferrare dialetticamente l’attacco per raccontare  la miseria della condizione umana.

Céline è un uomo ferito, a volte disperato che sa vedere lontano fino a essere profetico quando, nel raccontare l’ostracismo di cui la sua persona è vittima, scrive: «C’è un divario tra noi Marie – un divario di orribili pene e di stanchezza infinita – la mia anima è stata distrutta. A nessuno frega di niente e di nessuno – oggi come oggi – a tenerci vivi sono l’odio e la sete di vendetta – questi sport atroci e tutte queste sciocchezze, tutte le chiacchiere  di questa commedia infetta non fanno altro che provocare nuova rabbia e nuovo disgusto. Mi capisce. Quando uno è alla frutta, alla fine delle risorse , il mondo gli sembra così vergognosamente iniquo che soltanto un ecatombe generale potrebbe fargli tornare il fiato e il sorriso».

Marie è la destinataria delle confessioni personali di Céline: invettive contro i tribunali e gli editori, dolore, rabbia, riflessioni estreme. In queste lettere c’è tutta la quotidianità della grande notte céliniana: «Diciamocelo! Avrebbero voluto vedermi crepare perdio, una bella fortuna! E magari dopo che ho raccontato quel che più fa comodo ad ognuno di loro! Calma, sarò io a dire l’ultima parola! La ragione è di chi parla per ultimo, come in tribunale. Per di più ho perfettamente ragione. Non ho proprio niente da rimproverarmi. L’infamia è di quelli come Pasquis istigatori prezzolati che hanno continuato a spingere al macello i creduloni e i sinceri, mentre tutto era irrimediabilmente perduto da un pezzo e loro lo sapevano. C’è un bel processo da fare e io lo farò, per dio! Adesso cominciamo a divertirci».

Diario, cronaca e scrittura romanzesca si intrecciano anche nelle lettere che Céline scrisse a Marie. In queste missive si riconoscono lo scrittore e l’uomo  che raccontano la storia dalla prospettiva  dello «scorticato vivo», condannato  dai tribunali della letteratura con una sentenza ingiusta . La statura del suo stile inconfondibile, che oggi fa di Céline uno scrittore influente, ha completamente cancellato le pretestuose motivazioni di quel verdetto.

Adesso che il viaggio al termine della notte  vive una nuova stagione, leggendo anche le sue lettere, possiamo sicuramente  affermare  che le pagine dell’anarchico Céline, scritte con la carne  e con il sangue, rappresentano una testimonianza formidabile che continua a sconvolgere i lettori.

L’insopportabile Céline è ancora qui con tutte le sue contraddizioni e la sua immensa grandezza a dirci che «gli uomini non valgono affatto il disturbo».

Nicola Vacca

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...