Carlo Michelstaedter l’inattuale

m

La complessità della figura e del pensiero di Carlo Michelstaedter dipende dal fatto che la sua opera rientra di diritto nella storia della filosofia e della letteratura. Ben vengano i tentativi di studiare a fondo la particolare figura di questo intellettuale troppo presto dimenticato per la coraggiosa inattualità del suo pensiero.Oggi purtroppo non ce ne sono affatto.
Oggi è ancora necessaria  l’attenzione sull’opera e l’esistenza breve del filosofo della persuasione, morto suicida all’età di ventitre anni. Rileggere la sua opera  per riportare al centro del dibattito culturale lo straordinario personaggio di Michelstaedter con le sue inquietudini esistenziali.
Avventurarsi nella complessità del pensiero di questo filosofo è ancora oggi un’esperienza che dà frutti. La prima è da individuarsi nel fatto che, la filosofia e la stessa esperienza personale di Michelstaedter, sono state una sorta di paradigma generazionale, una delle più alte espressioni di quella metafisica della gioventù, che ha anticipato i momenti più significativi del pensiero europeo. In secondo luogo, il suo pensiero, è un esempio di filosofia della libertà, nel quale la speculazione è tornata ad assumere quel carattere centrale che le era proprio in epoca classica.
Partendo dalla sua biografia si coglie l’essenza dell’uomo Michelstaedter sospeso tra l’antico e il moderno, tra l’ascetismo e il dinamismo, tra Epicuro e Nietzsche. L’uomo e il poeta immersi nella tragica contraddizione di un attivismo che non vuole muoversi, ma caparbiamente sta fermo, non regge e viene meno. In questa contraddizione in suo cuore ventitreenne si spezza e cessa di battere.
Michelstaedter, cerca di fornire una spiegazione del divenire. Il divenire è una realtà incontestabile, la sua origine è da porsi nel fatto che il tempo sottrae, a ogni istante, alla vita il proprio essere, costringendoci ad un inseguimento nel futuro.
Ripercorrendo  con estremo rigore scientifico tutti i momenti della formazione dell’autore de La persuasione e la rettorica e la breve storia editoriale delle sue opere, scopriamo la sua grandezza troppo presto dimenticata. Michelstaedter ebbe sempre coscienza dell’inattualità della sua opera. Fu lui stesso a scriverlo nella prefazione che non inserì nella stesura definitiva della tesi di laurea. Un’inattualità sconvolgente che lo inserisce in una specifica tradizione culturale: nella sua opera filosofica, ma innanzitutto nella poesia, egli svolge un’ analisi spietata della condizione umana. Le sue speculazioni lo portarono a interrogarsi sulla vita reale dell’uomo.
Nella filosofia della persuasione emerge sempre la proposta poetica: la vita del peso, come quella dell’uomo, è questa mancanza nel presente.
Per il filosofo l’unico modo di sopportare la vita non è quello di indossare la maschera della rettorica, ma di imporsi il duro rigore morale del persuaso, rifiutando ogni tipo di compromesso.. È proprio la filosofia della persuasione la testimonianza della sua profetica inattualità , dalla quale non si può prescindere per apprezzare oggi la complessità di un filosofo che ha anticipato le problematiche relative alla crisi dell’uomo moderno.
Della poesia di Michelstaedter, è stato scritto davvero poco.
Il pensiero poetante del filosofo goriziano è stato analizzato nelle sue infinite conseguenze. Con un’esaustiva ricchezza di dettagli Sessa finalmente mette in evidenza la spontaneità, l’immediatezza del pensiero e la forza sentimentale della poesia di Michelstaedter che, come la sua opera filosofica, risente del clima letterario dell’epoca, ma sa andare oltre, anticipando i temi ultimi con cui oggi stiamo facendo i conti.
La parabola esistenziale e filosofica di Carlo Michelstaedter è ancora viva. La sua straordinaria inattualità, ingiustamente dimenticata dalla critica del pensiero filosofico, va riscoperta.

Nicola Vacca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...