Invito alla lettura di Ruth Fainlight

ruth

Ruth Fainlight è una poetessa americana nata a New York nel 1931 Da sempre però vive in Inghilterra, in Italia è poco conosciuta. A tradurla qualche anno fa nella nostra lingua ci ha pensato Paolo Ruffilli che da numerosi anni viaggia per il mondo alla ricerca di autentici  talenti  «La verità sulla Sibilla»( è il volume antologico che presenta le poesie  più rappresentative della Fainlight, tratte da alcune delle undici raccolte pubblicate.

Versi  che si impongono, sin dalla prima lettura,  per il franco sentimento di verità, argomento scelto dalla sua stessa autrice per comunicare al mondo il senso di disordine che guida  il contemporaneo disorientamento(La totale mancanza di charme da Eraclito , /che cominciasse a pronunciare profezie/ un attimo dopo la sua nascita e bevesse sangue di toro/ è la verità sulla Sibilla che trovo interessante).Lo sguardo della poetessa è rivolto alla sensibilità del tempo che produce cambiamenti: perché nel mutamento l’essere giunge all’essenza .

«Ruth Fainlight ha la piena coscienza-scrive Paolo Ruffilli nella nota introduttiva- del proprio stare dentro la storia del XX secolo, favorita da tutta una serie di privilegi  di cultura e di censo».

Dalla presa di coscienza di un mutamento esistenziale  nasce  questa poesia, che  nel prendere in esame gli eventi della vita passata, ma vissuta  in vertiginosa progressione, non cessa mai  di porgere lo sguardo alla verità delle piccole cose di un quotidiano sempre desideroso di offrire alla vita messaggi di intenso stupore.«C’è sempre tempo per far l’amore o/scrivere poesie- e le due/cose rivelano diverse/affinità»,annota la Fainlight, volendo richiamare l’attenzione  sulle cose della vita che scorrono dentro e fuori, particelle elementari del divenire, senza il quale nulla appartiene a nulla. «Io voglio che gli eventi si susseguano vicini/che le cose continuino a succedere,una dopo l’altra,/come la vertiginosa progressione dello zigzag».

Così la  Fainlight descrive il suo rapporto con il tempo,  che racchiude dentro di sé la capacità di inventare della vita  quei frammenti di piccole verità che dal passato giungono nel presente ,pronti ad essere considerati momenti significativi del tempo che scorre , veri fondamenti di quel Tutto che cambia e passa, lasciando una traccia del suo passaggio .

Di verità in verità il poeta  cerca l’approccio con l’universo intero: il mondo di parole  a cui egli affida  la realizzazione dei suoi pensieri alla fine incontra , nelle ragioni cicliche del tempo, la ragione fondante con cui  esplorare  gli avvenimenti, andare a fondo nei drammi dolorosi dell’esistenza, scorgere  nel tenebroso buio la luce  dell’essenza stessa della poesia che riconosce  la ragione e che rivela il sentimento.

C’è un’energia vitale nella poesia di Ruth Fainlight , una sorta di magnetismo lirico, un’armonia perfetta che invita a pensare  il divenire: le ragioni profonde del male, la natura del bene, le venature dell’esistenza, le contraddizioni dell’assoluto, la normalità del relativo, rappresentano i temi fondamentali  su cui si ferma a riflettere  l’autrice che ha fatto in tutti questi anni  della poesia  lo strumento umano con cui trasmettere  la conoscenza del reale .

Alla fine quel divenire,attraverso cui il mutamento impone le sue verità, è il richiamo assoluto  per incidere  sulla parabola del destino che compie il suo cammino  nell’evoluzione di un pensiero che seguita a pensare. La meta  è così raggiunta e la Sibilla  è l’antidoto alla caducità di ogni cosa.

Nicola Vacca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...