Galaad, elogio del mio editore

logo ga

È un ventennio che pubblico i miei  libri. In questo cammino ho conosciuto editori di tutto rispetto: ho pubblicato la mia poesia da Manni e da Book  e presso altre case editrici considerate e stimate nell’ambiente.

Il mio saggio Sguardi dal Novecento l’ho affidato alle edizioni Galaad, e devo dire che la scelta è stata davvero ottima.

Dal settembre 2006 dal cuore dell’Abruzzo,  Paola Vagnozzi  e Paolo Ruggieri sfornano libri di qualità e soprattutto  notevole professionalità.

Il mio elogio alla loro attività nasce proprio da questo: finalmente ho trovato un editore che cura nei minimi dettagli i rapporti con i suoi autori. Parlo ovviamente per esperienza personale.

Dal 20 ottobre, data di uscita del mio libro, non son stato mai lasciato solo. La casa editrice ha curato nei particolari il lancio e la distribuzione del libro, la sua presenza in ogni libreria della penisola e soprattutto non mi ha fatto mai mancare il suo appoggio concreto durante  le presentazioni.

Galaad è una casa editrice vecchio stampo: Paolo e Paola credono ancora in un’impresa fondata sulle affinità tra persone come tra i libri.

Grazie  a questo progetto le edizioni Galaad pubblicano  libri unici, Dietro ogni libro ci sono prima di tutto le persone,  e per questo motivo il  libro che sta sempre dalla parte del singolo cervello. Solamente la sua unicità favorirà  la creazione della biblioteca universale in cui la lettura, invece che meraviglioso atto solitario di libertà, diventa un’attività comunitaria priva di alcuna personalità che omologa gli individui.

Le edizioni Galaad credono in tutto ciò. In questi tempi difficili per la nostra cultura, trovare un editore che sa essere  una civiltà letteraria che si riconosce nel modo in cui i libri si pubblicano e si presentano,  significa approdare su un’isola felice.

Roberto Calasso scrive: «ogni vero editore compone, senza saperlo o anche sapendolo, un unico libro formato da tutti i libri che pubblica».

Queste parole le dedico alla Galaad, alla sua professionalità, alla sua umanità di editore che ha intuito umanamente che dietro ogni libro c’è una persona.

Questo fa la differenza tra un editore vero e un tipografo. Per Paolo Ruggieri e Paola Vagnozzi il libro può essere un balsamo di Galaad (il fiore del Balsamo di Galaad, un albero citato nel Vecchio Testamento per le sue proprietà medicamentose).

Un elogio non può non chiudersi con un grazie sentito a un editore che sa fare fino in fondo il suo mestiere e che ama davvero i libri che fa.

Nicola Vacca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...