La poesia di Gervaso Curtis

gervaso curtis

(Gervaso Curtis è poeta antiretorico e irriverente. I suoi versi raccontano la vita con l’immanenza del tutto che scorre)

ABORTIRE MADREPERLA

Questa è la vita

un po’ di spicci in tasca

due pugni in faccia

una ferita alla testa

per un giro di poker andato male

Avrei voluto pagare  quella meretrice

sulla statale

sfilarle le calze dalle cosce

amarla tutta la notte

infilarmi la giacca

chiudermi la patta

e lasciarla andare

Ma questa è la vita

un giro di poker andato storto

Il pensiero dedicato a una puttana

una ferita alla testa

mentre sono quasi morto

su questo marciapiede di merda.

E i debiti la famiglia

la meraviglia quasi stanca di essere ancora vivo

rialzarsi dalla strada

tornare a dormire in quel porcile di casa

e pensare a quando ero bambino

alle lenzuola che profumavano di vaniglia

ai sorrisi fra i prati

attimi rubati

rinchiusi in una stiva

in deriva

fra le onde del mare

e la salsedine

che si appiccica

a questa vita intristita

Eh questa è la vita

CERCAMI

Cercami nei riverberi delle ossa rotte

nelle note stridule di un pianto

Scava una buca in riva al mare

sulla spiaggia ho abbandonato l’interruttore

dei miei occhi spenti

Cercami fra i silenzi imbarazzanti

fra impronte di dita sulle sbarre

e di piedi nudi nel cemento

Scavalca il cancello

in un cortile ho abbandonato il mio sorriso

il mio ultimo ricordo

il penultimo pensiero

Cercami nei sottopassi quando piove

fra gli insonni quando avanza l’alba

in fari opachi nella nebbia

Sali sul tetto

su una terrazza ho abbandonato le mie scarpe

la mia voglia

le tue calze

Cercami e restituiscimi tutto

poi proseguiremo insieme

in una strada sterrata

in un letto disfatto

sul dorso di un disco che gira

mentre una puntina ci sfiora

MENTI DISARMATE

 

Voglio morire solo

come i lampioni d’inverno alle 5 del mattino

e restare ancora immobile e spento

su quel marciapiede

mentre giunge una nuova notte

e la pioggia batte

sugli ombrelli colorati dei passanti

che si avvinghiano nei cappotti

e fumano velocemente

stringendo la cicca fra dita congelate

stringendo la vita con menti disarmate

UNA NOTTE QUALUNQUE

 

Le libellule non sanno più volare

strisciano come serpi

Grilli e cicale sono ammutoliti

dai ratti affamati

Le meduse vivono sugli alberi

preparano agguati ai pennuti

Il vento deposita la terra sui nostri volti bianchi

mentre sorridiamo con denti cariati e labbra spaccate

Non siamo in guerra

nel mondo regna la pace

non mangiamo patate bollite

eppure siamo tristi

come avvoltoi che si nutrono di erbacce

La vita è una puttana

che lavora in una bettola di periferia

con scale rigide vissute da tacchi e scarafaggi

che si sfiorano

in una notte qualunque

Gervaso Curtis, nato il 20 dicembre 1979 a Salerno. Nel 2012 ho pubblicato “Notti & Deliri” con Arduino Sacco Editore.Nel 2013 ho pubblicato alcune mie poesie con Nulla Die edizioni e Matisklo edizioni. Sono stato uno dei gestori della Fanzine “Negazioni”.A novembre 2014 ho pubblicato un  racconto con David and Matthaus edizioni. A gennaio 2015 ho pubblicato il mio romanzo “La Lampada del Grilletto”  con Opposto edizioni.Combatte l’editoria a pagamento per favorire la cultura.

Annunci

4 thoughts on “La poesia di Gervaso Curtis

  1. Una confessione antisentimentale , laddove il sentimentalismo è abilmente sgambettato in favore di una parola disadorna , antiletteraria , che non fa sconti alla variegata drammaticità dell’esistere e del durare .
    In gamba –

    Mi piace

  2. Grazie Leopoldo .Hai colto nel segno. Le tue parole autorevoli, perché sai che ti reputo un poeta sano, faranno piacere a Gervaso. Condivido con te è davvero in gamba.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...