Dialogo con un idiota immaginario

arci

(L’idiota è colui che parla e pensa per luoghi comuni. Uno stupido patentato che non ha una sua opinione ma che ama fare parte della maggioranza silenziosa, un cretino tra tanti cretini di cui dovremmo fare a meno. Ma il cretinismo è un virus che uccide. Questo è un frammento di un mio dialogo con un idiota immaginario. Mi sono subito accorto guardandomi intorno che poi che questo idiota non è mica tanto immaginario.)

L’idiota : Ma come leggi Céline. Ma è schifosamente antisemita.

– Leggo Céline perché è lo scrittore perfetto che è riuscito a rappresentare l’infinità dell’incubo in cui siamo finiti.

L’idiota: Squartamento, Al culmine della disperazione, Sillogismi dell’amarezza. Insomma questo Cioran era veramente uno sfigato. Perché perdi tempo a leggere un fallito?

– Se proprio lo vuoi sapere leggo e adoro Cioran perché in ogni sua parola mette in guardia dalla pazzia devastante dei normali che spacciano per verità i luoghi comuni.

L’idiota: Perché ti sta sulle palle la Beat Generation?

– Perché erano sempre on the road e non riuscivano a scorgere un cammino.

 L’idiota: In tutta sincerità questo Ennio Flaiano mi fa venire una tristezza con tutto il suo pessimismo.

-Vedi caro, come tutti i profeti ha saputo scrivere con disincanto quello che sta accadendo nei nostri giorni. Non siamo riusciti a sopravvivere a tutto questo tempo di uccidere. Ma non pretendo che tu capisca.Quelli come te Flaiano li definiva individui che si battono per un’idea, pur non avendone una.

L’idiota: Sai che da quando Benigni legge Dante ho scoperto che la Divina Commedia non è noiosa

– Non mi meraviglia questa tua affermazione. Per Benigni la vita è sempre bella per Dante lo è stata un po’ meno. E poi il grande poeta aveva sempre il coraggio delle proprie idee. Insomma un comico resta sempre un comico con tutte le sue maschere ipocrite.

L’idiota: C’è un grande fermento culturale in Italia. Quando esce un libro di Fabio Volo si crea un fila lunghissima davanti alle librerie peer aggiudicarsi una copia autografata. Camilleri scala le classifiche. E poi tutti attendono i libri della Mazzantini e di Baricco. Siamo davanti a un un nuovo Rinascimento.

– Quando entro in una libreria e vedo sugli scaffali gli autori che mi hai citato e che a turno occupano i posti migliori sai che mi deprimo.La selezione dei peggiori avanza e di libri nemmeno l’ombra.

L’idiota: Certo che i libri di Philip Roth hanno uno spessore e poi si devono leggere vedo che piace molto in giro.

– Sinceramente penso che Roth quando scrive è talmente autoreferenziale che ha la presunzione che la sua scrittura regga il mondo. Tra animali morenti e lamenti è veramente pronto per il Nobel. Non fa niente che i suoi romanzi gli rovinano il curriculum.

L’idiota. Hai visto Camilleri ha il cervello che gli fuma. È passato da poco un mese dall’uscita di Inseguendo un’ ombra e ha già pubblicato altri due libri : Segnali di fumo e La Piramide di fango.

–  Guarda caro, se davvero gli fumasse il cervello smetterebbe di scrivere. E potremmo tornare a leggere anche il calendario senza incubi.

L’idiota: Meno male che ci sono le librerie Feltrinelli. Quando ci entro e  vedo tutti i libri del momento mi sento in pace con me stesso.

– In tutta sincerità ti voglio dire una cosa. L’altro giorno dovevo andare al supermercato . Forse ero soprappensiero e per errore sono entrato in una Feltrinelli. Oppure  non c’è nessuna differenza tra  un supermercato e le librerie di questa catena. È vero, davanti alle Feltrinelli non ci sono i carrelli in cui ci devi mettere un euro.

L’ idiota: Dobbiamo molto a Erri De Luca, uno scrittore e soprattutto un uomo che sa pronunciare le parole giuste.

– Ma ti riferisci a quelle che istigano a delinquere o a quelle banali e ecumeniche del suo modo dozzinale di scrivere?

L’idiota: Lei non sa chi sono io. Dirigo un giornale stampato su carta patinata.

-Me ne sono accorto. L’ho letto tutto e il suo vuoto di idee mi ha inghiottito.

Nicola Vacca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...